Blog

Indietro

Valutare il SEO

scritto il 27/06/2012

Stai facendo o hai commissionato un lavoro di SEO? Di seguito le cose fondamentali da sapere per valutare i risultati di un lavoro in SEO.
Per chi non lo sapesse, e per chi non ha letto i precedenti articoli di questo blog, SEO significa "Search Engine Optimization" cioè l'ottimizzazione di un sito per i motori di ricerca con lo scopo quindi di posizionarsi nelle prime posizioni e guadagnare il maggior numero di visite al sito web.

Di conseguenza la prima cosa da guardare è il riepilogo delle visite al nostro sito web confrontate con un periodo precedente analogo. Le visite del nostro sito web però non sono influenzate solo dai motori di ricerca quindi questi dati forniscono la sensazione di essere sulla strada giusta o meno ma non la certezza.

Il primo strumento fondamentale per capire se le operazioni SEO stanno funzionando è la voce che negli strumenti statistici come Google Analytics è chiamata sorgenti di traffico. Qua vengono divise le visite al sito web secondo la loro provenienza: traffico diretto, traffico da siti referenti e traffico da motori di ricerca.
Il traffico diretto è il traffico proveniente da chi digita l'indirizzo del nostro sito nella barra degli indirizzi del browser e non ha alcuna importanza per giudicare il SEO.
Il traffico dei siti referenti è il traffico generato dai link presenti nel web al nostro sito; anche su questo le operazioni SEO non hanno un grande impulso ma possono dare un buon contributo se si cerca di posizionarlo aumentando la sua popolarità facendolo linkare da molte risorse online di qualità.
La voce che fornirà immediatamente un indizio sull'esito di una campagna SEO è "traffico dai motori di ricerca". Questa mostra la percentuale di visite che arrivano al nostro sito dai motori di ricerca.
Non esiste un valore corretto da raggiungere perchè ogni sito potrà avere un brand più o meno forte che alzerà o abbasserà sensibilmente il valore del traffico diretto o potranno esserci campagne che porteranno visite al nostro sito tramite link incidendo in questo modo sulla percentuale
del traffico dai motori di ricerca. Generalmente comunque il valore dei motori di ricerca dovrebbe essere il maggiore dei tre.

Dal traffico dei motori di ricerca è poi importante guardare se le parole chiavi da cui provengono le visite sono significative o meno per la nostra attività. Infatti una buona parte delle visite provenienti dai motori di ricerca arriverà da keyword riguardanti il brand dell'azienda mentre nella maggior parte dei casi l'attività di posizionamento riguarderà le parole chiavi riferite alla sua attività.
E' importante verificare quante visite e da quante diverse parole chiavi riusciamo a portare nuovi accessi al sito web cercando di incrementare costantemente questo numero tramite nuovi contenuti di qualità.

Oltre alle statistiche dei motori di ricerca si può tenere traccia, manualmente o tramite alcuni software che lo fanno in automatico, delle posizioni delle keyword di nostro maggiore interesse sui motori di ricerca.
Questa attività per quanto può essere significativa per verificare il nostro posizionamento per una determinata parola è in pratica meno importante. Infatti nella maggior parte dei casi non è la nostra keyword come può essere per esempio "siti web" a portare visite al nostro sito, ma lo saranno tutte le ricerche spesso molto varie che conterranno al loro interno anche altre parole come per esempio "chi sa fare un buon sito web", "realizzare un sito web" etc.

Massimo Boero


seo, parole chiave






Inserisci un commento

Nome

Commento

Inserisci commento


Invia a un amico

Invia questo messaggio a

Il tuo indirizzo e-mail

Messaggio (opzionale)

Invia